Make your own free website on Tripod.com
posted by Luca on January 13, 1998 at 19:58:54:

I GALLI INSUBRI FONDANO MEDIOLANUM (MILANO), MENTRE ROMA STA TERMINANDO
LA GUERRA DECENNALE CON GLI ETRUSCHI DI VEIO, FINO ALLA SCONFITTA TOTALE
DELL' ULTIMO ETRUSCO

I ROMANI CI PROVANO ANCHE CON I LIGURI CHE TENACI RESISTERANNO A LUNGO,
ANCHE SE ROMA CELEBRERA' FASTI FITTIZI, CHE DIVENTERANNO PROVERBIALI
COME "TRIONFO" LIGURE

ROMA ESULTA NELLE CONQUISTE E HA VOGLIA DI DIVERTIRSI E FLAMINIO LI
ACCONTENTA, COSTRUISCE LO STADIO (il Flaminio) A CAMPO MARZIO E FORNISCE
GLADIATORI IN QUANTITA'.

MA LE FESTE VENGONO ROVINATE DA ANNIBALE CHE ATTRAVERSA LE ALPI E
PIOMBA CON ALLEATI I GALLI PADANI (antiromani) SUL TICINO E SULLA TREBBIA
SGOMINANDO I ROMANI

A ROMA SI PROMULGA LA Legge Calpurnia; CONDANNA REATI DI CONCUSSIONE
DIVENTATI TROPPO FREQUENTI NEI FUNZIONARI STATALI, ARROGANTI, CHE
DIVENTANO SUBITO RICCHI TAGLIEGGIANDO

149 a. C.
DAI RESOCONTI DEI NUMEROSI PROCESSI PERVENUTICI, I REATI PIU' FREQUENTI
SONO QUELLI DELLE "bustarelle", DOVE I REI SI DIFENDONO DICENDO CHE LA COLPA
E' DEI RICCHI CORRUTTORI

149 a. C.
LA CONDOTTA DI ALCUNI POLITICI POTENTI, DURANTE LE ELEZIONI, ERA SPREGIO
DEGLI INTERESSI PUBBLICI A FAVORE DEI PARTITI PER I VANTAGGI PERSONALI:
DIVENNERO NUMEROSE LE DENUNCE

149 a. C.
NUMEROSE, PERCHE' SCOPERTI, PER SALVARSI INIZIARONO A FARE I "pentiti", TANTO
CHE BISOGNÓ TROVARE UNA SOLUZIONE POLITICA, VISTO CHE IMPORTANTI LAVORI
PUBBLICI ERANO TUTTI FERMI

149 a. C.
ARRIVARONO DELAZIONI, LETTERE ANONIME CHE INDICAVANO MOLTI SOGGETTI, CHE
SCOPERTI, ACCUSARONO DI ESSERE PERSEGUITATI PERCHE' FACEVANO UNA LORO
PERSONALE POLITICA

149 a. C.
CI PENSERA' PIU' TARDI TRAIANO, CHE NON PRESE IN NESSUN CONTO LE DELAZIONI
E PROPOSE LA "bona vacantia", A CHI SI "pentiva", VENIVA CONCESSO META' DELLA
PENA E META' DEL RUBATO
 

Il nome italia viene esteso a tutte le regioni della penisola compresa l'Etruria
e alla parte continentale che noi chiamiamo Padania nel 221 a.c. non certo da Augusto.

Quindi i romani estesero il nome di terra dei vitelli a tutta le conquiste effettuate
dalla sicilia alle alpi.
Questi territori, comprendevano popolazioni che dal punto di vista etno-linguistico
presentavano enormi differenziazioni e tali sono rimaste fino ai nostri giorni.

Inutile dire che i contatti che la Padania ebbe con i popoli del centro-nord dell'europa
nei secoli successivi contribuirono ad accrescere il solco culturale con la parte
peninsulare.Si trattó piú che di dominazioni di vere e proprie trasmigrazioni di
popoli, i quali restarono sul nostro suolo per diversi decenni

Nella cronostoria che ho riportato sono elencati solo alcuni degli episodi piú salienti
dei rapporti fra le popolazioni Padane e i Romani che furono sempre improntate alla
diffidenza se non a una aperta ostilitá.

I romani infatti si servivano per il controllo dei nostri territori , in gran parte di
militari indigeni, si muovevano con le loro truppe solo nella bella stagione , evitando
accuratamente zone boscose e impervie, dove furono ripetutamente attaccati dai liguri
e dai celti.

Molti nomi di paesi e di cittá , si richiamano ancora agli antichi nomi celtico-longobardi.
 
 

Prima di dare lezioni é forse meglio studiare un pó la storia.Capisco che per
l'Italiano medio sia una fatica inaccettabile, e in perfetta sintonia con qulla
insopportabile supponenza, tipica di chi é rimasto vittima della cultura italiota.

E'comunque evidente che ignori nel modo piú totale
il significato di nazione.

Ti faccio una domanda facile facile.

Il Tibet é cinese perché é stato colonizzato dalla Cina o é una Nazione indipendente ?